luisella schiavon regata di murano 2014|vogainrosa

REGATA DI MURANO 2014: Luisella regina

La regata a un remo di Murano  venne organizzata  per la prima volta per celebrare l’unità di Italia, non era riservata ai gondolieri, ma aperta a chi nelle isole e a Venezia utilizzava altre imbarcazioni a remi per trasporto di cose e persone.

Sembra che nelle prime edizioni i premi venissero messi in palio dalle vetrerie e che questo accendesse ancora di più l’agonismo.

LA REGATA DI MURANO

Oggi è la competizione più prestigiosa e difficile  dopo la regata storica, gli l’atleti che si allenano duramente per qualificarsi lo raccontano ogni anno all’arrivo.

Ci vogliono tecnica, forza e tattica, bisogna conoscere bene le correnti del percorso e capire il vento per vincere: nella voga a un remo, basta un piccolo errore per perdere metri preziosi.

La regata delle donne su pupparini a un remo si disputa da quasi 20 anni e venne inserita nel calendario comunale  dopo diversi anni di sperimentazione con l’edizione  santerasmina  promossa da Benito Vignotto. Da quel momento come per i campioni sulle gondole, la regata donne su pupparini a un remo è una delle più avvincenti e prestigiose sfide  della stagione.

Oggi le regate sono 3:

Una forcola in vetro premia Luisella Schiavon

regata di murano 2014In questa edizione  2014  grazie all’interessamento della Ass. Regatanti, che si è coordinata con l’ufficio regate e municipalità sono state coinvolte nuovamente come agli albori di questa competizione,  le vetrerie che hanno offerto premi a tutti i partecipanti: una bellissima forcola in vetro realizzata da maestro Antonio Seguso è stata consegnata a Luisella Schiavon, regina del remo e possiamo dire di Murano!! Con la vittoria di quest’anno raggiunge il record femminile di 13 vittorie in questa regata.

IL PODIO DELLA REGATA DI MURANO 2014

Luisella vince apparentemente senza sforzo, dalle prima vogate conquista la prima posizione aumentando poi sempre di più  il distacco raggiungendo così l’arrivo con un clamoroso vantaggio.

Seconda la fortissima Elisabetta Nordio che sceglie uno strano taglio in partenza e dalle ultime posizioni rimonta fino al secondo piazzamento che aveva conquistato anche lo scorso anno.

Terza Francesca Costantini buranella che, alla sua prima partecipazione dopo un buon tempo in selezione, va a prendersi l’ambita bandiera verde.

Quarta Cristina Montin, che molto forte alle selezioni arriva quarta anche quest’ anno un ottimo risultato per lei specialista nella voga a un remo.

luisella schiavon regata di murano 2014Una bella regata, solo un rammarico per un problema in partenza, lo sparo del via  è arrivato quando l’arancio di Rossana Nardo non era ancora posizionato correttamente , dopo l’ottimo tempo in selezione quest’atleta partendo ultima con la proa non posizionata correttamente ha visto la propria gara compromessa da subito.

Di seguito la classifica:

  1. Canarin Luisella Schaivon
  2. Viola Elisabetta Nordio
  3. Marron Francesca Costantini
  4. Rosa Cristina Montin
  5. Rosso Luigina Davanzo
  6. Verde Magda Tagliapietra
  7. Arancio Rossana Nardo
  8. Bianco Erika Zane
  9. Celeste Anna Campagnari

luisella schiavon regata di murano 2014|vogainrosaLe premiazioni si sono svolte in campo Santo Stefano all’inizio della strada dei vetrai che conduce verso il patronato della chiesa di San Pietro Martire dove si svolge la festa campestre, mentre i veci lamentavano ” no xe più come una volta” guardando la foto sul manifesto con le fondamenta di Murano gremite dalla folla per l’edizione di Murano del ‘ 56, erano  molti i curiosi e gli appassionati  che  chiedevano  di avere una delle locandine della regata distribuite dall’ufficio regate.

La formula di collegare di nuovo le regate  più strettamente alle feste locali sembra  la strada giusta per promozionare la voga all’interno della città  perché la rende di nuovo fruibile per i cittadini: la passione e l’interesse si accendono in maniera naturale perché la voga è uno sport  popolare e coinvolgente, anche chi non sa nulla di voga si emoziona a vedere uno sprint finale! O una cavata! 

Tra i premi  ai regatanti anche uno di valore simbolico le marmellate realizzate dall’associazione ‘ libera’ realizzate con la frutta coltivata sui terreni confiscati alla mafia  offerte da Coop Adriatica all’interno dell’iniziativa Trofeo Coop.

[jetpack_subscription_form title=”Ti è piaciuto l’articolo?” subscribe_text=”Iscriviti al nostro blog  per ricevere via email i nostri aggiornamenti!” show_subscribers_total=”1″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *