Benito Veleno Vignotto|donneinvoga

Sostegno dal basso per Donne in Voga

E’ passato un anno da quando il progetto Donne in Voga è iniziato, ricordo che già lo scorso dicembre eravamo al lavoro per organizzare le prime interviste cercando di persuadere le più disponibili tra le varie campionesse a prestarsi per la realizzazione del demo. Da subito ho avuto la sensazione di avere a che fare con una storia davvero importante, semplice e complicata allo stesso tempo. Chiedere a queste donne,  che  dalla più anziana alla più giovane coprono un arco di storia veneziana  di più di cinquant’anni, di mettersi davanti ad una telecamera a raccontare la propria vita è stata davvero una bella impresa.

Dopo il demo,  che abbiamo consegnato a marzo,  eravamo già tutti non solo un po’ più regatanti con l’ardente desiderio di vogare ma determinati e in qualche modo affamati di storie ed aneddoti. Con questo spirito, sempre insieme al prezioso e determinante supporto di Gloria Rogliani  e dei professionisti di Studio Liz abbiamo, non con qualche fatica, chiamato a raccolta tutte le campionesse e organizzato la produzione delle 15 interviste video.

Storie di voga che arricchiranno tutti gli amanti di Venezia e della sua laguna

Malgrado lo scandalo politico che ha investito la città e il vuoto istituzionale che ne è seguito, lesinando il più possibile i costi e salvati dalla passione che, tutte le donne che abbiamo incontrato, ci hanno trasmesso, siamo andati avanti con determinazione.  Siamo andati avanti nella produzione il più possibile. Lo abbiamo fatto per le campionesse, per il progetto, perchè la storia della voga veneta femminile è una bella storia e chiunque ascoltandola ne rimarrà arricchito.

Questo progetto non sarebbe stato possibile senza l’amicizia delle associazioni di voga, senza la disponibilità di tante persone che a vario titolo sono intervenute e sempre per passione, perchè le risorse per per questo progetto alla fine non sono mai arrivate.

Quote popolari per colmare il vuoto istituzionale

Eppure ce l’abbiamo fatta, abbastanza per chiedere a tutti voi che guarderete oggi o domani o in futuro questi video di aiutarci a chiudere la produzione dei ritratti di Donne in Voga.

Potete sostenere la produzione dei ritratti comprando una quota,  è  una chiamata a raccolta perchè da spettatori cogliate l’occasione di diventare protagonisti di questa storia. Ma oggi, che è la vigilia di Natale non corrucciamoci sul come, dove e perchè, sostenere collettivamente il progetto Donne in Voga: ritratti alle campionesse della Storica. Oggi guardate semplicemente il video frutto di un anno di produzione e se la storia che racconta vi farà sorridere, riflettere e innamorare se possibile ancora di più di Venezia e della Voga Veneta allora ci sentiremo tutti appagati e ricompensati.

Domani il Natale ci porterà anche il nuovo anno e insieme a voi se vorrete troveremo le risorse per sostenere questo progetto che meritava attenzione, impegno e visibilità ma non è ancora troppo tardi.

Buona visione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *