APPROFONDIMENTI

La regata di Sant’Erasmo, l’isola con il cuore per la voga

Questa regata viene disputata  dal  1977 quando   Benito Vignotto  la organizzò con lo scopo preciso di favorire la formazione di equipaggi femminili. La regata già da quella prima edizione fu un successo e   spianò la strada alla re-introduzione della categoria donne anche alla Regata Storica, avvenuta lo stesso anno.

Una regata legata alla storia della voga

Il contesto della regata è quello della tradizionale festa locale che ha luogo nei giorni intorno al 2 giugno,  festa della Repubblica . In quest’ isola la ricorrenza  assume il carattere di una fiera dove è possibile comprare e assaggiare i prodotti del luogo , tra cui il rinomato carciofo violetto , ascoltare la banda che suona, e guardare l’arrivo delle regate con il giro del paletto proprio davanti alla piazza principale.

percorso regata santerasmo 2014|vogainrosa
fotogallery sant’erasmo 2014|vogainrosa

Un isola con un cuore da regatante

L’organizzazione della festa  è a cura del comitato dei festeggiamenti di S.Erasmo, patria di forti campioni, il comitato ogni anno si occupa di coordinare  tutti gli aspetti della festa di cui le regate sono parte integrante e irrinunciabile . In quest’anno di scarsezza di fondi  il comitato in comunicazione con gli uffici preposti e Ass.Regatanti ha messo a disposizione risorse e mezzi per garantire il tradizionale svolgimento delle gare, dimostrando quanto i cittadini dell’isola abbiano a cuore le regate.

(di seguito i ruoli della categoria donne pubblicati dall’ufficio regate.)

ruoliserasmo

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *