Archivi tag: campionesse della storica

REGATA STORICA DONNE 2015: LA CRONACA

VINCONO VALENTINA E GIORGIA

La stagione Remiera 2015 ha rappresentato un momento di svolta per le regate femminili. La supremazia assoluta delle regine del remo che per 5 anni consecutivi avevano vinto tutte le regate più importanti,  si era arrestata con la divisione della coppia Schiavon-Ragazzi al termine della stagione 2014, quando il filo di bandiere rosse in storica era stato interrotto dalla vittoria di Valentina Tosi e Debora Scarpa.

Il 2015 si è aperto con un sorprendente scambio di provine che lasciava presagire una stagione ricca di agonismo tra le due nuove coppie venute così a formarsi: Tosi-Ragazzi e Schiavon-Scarpa.

NASCE IL DUALISMO TOSI-RAGAZZI vs SCHIAVON-SCARPA 

Attesissimo il confronto tra questi due equipaggi, già dalle prime regate i risultati sono stati alterni, ma le particolarità dei campi di gara della voga veneta non hanno permesso di mettere chiaramente il punto su chi fosse il più forte, così i tifosi si sono divisi tra chi ha parteggiato per la grintosa Valentina e la potentissima di Giorgia e di chi ha puntato sulla maestria elegante di Luisella Schiavon e il perfetto assetto della barca spinta assieme a Debora Scarpa.
La regata storica è l’appuntamento più importante della stagione, per la prima volta in questa occasione i due equipaggi favoriti hanno sorteggiato numeri d’acqua vicini tra loro.
Pronti…via! Con la corrente a seconda la gara è partita velocissima, il verde di Luisella Schiavon e Debora Scarpa e il viola di Valentina Tosi e Giorgia Ragazzi sono rimasti appaiati fino alla prima fila di boe che delimitano le corsie, subito dopo la mascareta viola ha ingranato una marcia in più avvantaggiandosi sulle avversarie. All’uscita dalla seconda corsia di boe, dove il campo di gara diventa libero, si è verificato il contatto che avrebbe potuto compromettere la regata.  Il verde ha attaccato repentinamente andando su di colpi e il viola non ha lasciato spazio, difendendo la prima posizione, così la poppa del viola e la proa del verde si sono toccate pericolosamente per piu volte rallentandosi a vicenda e rischiando di essere raggiunte dalle altre imbarcazioni.

COMPETIZIONE ANCHE NELLE SECONDE FILE

Poco prima dell’ingresso in Canal Grande la lotta è accesa ma  le prime posizioni sono già delineate, il viola con la vogata potente e lunghissima di Giorgia è una macchina da guerra e conduce la gara seguito a ruota dal verde pronto a cogliere il momento giusto per attaccare. Il Rosa di Elena Almansi e Rossana Nardo è già in terza posizione, e li rimarrà fino al traguardo, in quarta posizione, leggermente beccheggiante ma molto potente, il bianco di Magda Tagliapietra e Erika Zane che superato il rosso di Costantini – Villegas, non lascerà più la poppa del rosa andando a vincere la bandiera blu. Dall’imboccatura del canale fin oltre l’Accademia nelle seconde file la guerra ogni metro d’acqua è stato conteso e sudato con le mascarete affiancante quasi a ventaglio. Il Canal grande è pieno di barche, più numerose del solito quelle a remi, la regata delle donne è in diretta tv, mentre Giorgio Crovato racconta della storia delle regate e di come i premi delle donne fossero anticamente molto cospicui… perchè la voga femminile è un fatto antico e consolidato….. Vitucci recita la telecronaca Rai e le mascarete arrivano al traguardo.

E’ bagarre fino all’ultima curva, con la prua del verde che incalza il viola, in una lotta serrata….ma la machina ormai in vista mette fine alle danze. Vince il Viola!

LE CAMPIONESSE MERITANO DI PIÙ

Una regata storica 2015 davvero spettacolare quella delle mascarete, a parte la diversa imbarcazione, è sembrato di guardare una regata dei gondolini…. Durante la gara delle donne quest’anno si sono visti chiaramente tutti gli stessi elementi che caratterizzano le regate dei campioni: la preparazione tecnica, il dualismo, la rivalità accesa, gli attacchi serrati e la competizione fino all’ultimo metro d’acqua, il tifo, le polemiche e purtroppo, anche i gesti poco sportivi…. Le regatanti quest’anno, rispetto ai colleghi dei gondolini non sono rimaste indietro su nulla, l’unica cosa che è mancata è stata un equa ripartizione dei premi in palio! Le campionesse meritano certamente di più, e soprattutto ragionando in prospettiva, è necessario incentivare le nuove generazioni, molto numerose nelle file delle “maciarelle”.

L’equipaggio primo classificato delle mascarete in futuro non dovrebbe più essere umiliato con un premio corrispondente a un 1/3 di quello corrisposto alla caorlina…(solo per fare un esempio)  Una questione questa sollevata recentemente anche da Massimo Veronese e dal sito Remiera Casteo che dovrebbe essere affrontata anche dai rappresentanti degli atleti e dal comune di Venezia.

Guarda il video della regata storica donne dell’ufficio regate

http://youtu.be/55Se9izr-kM

Oltre la rivalità

La settimana vissuta sul Tamigi dalle donne della Canottieri Giudecca non ha fatto nascere soltanto nuove amicizie con il club remiero City Barge di Oxford. No, ha anche mostrato come, anche nella voga, antiche rivalità possano tradursi in rapporti di amicizia e collaborazione. Date un’occhiata ai nomi delle partecipanti e capirete perché.

Il gruppo “Un Po’… di Donne”

Al – quarto – viaggio a remi della Canottieri Giudecca hanno partecipato:

  • Bellemo Orietta
  • Bonini Marzia
  • Breil Margaretha
  • Castelli Luana
  • Campagnari Anna
  • Della Toffola Giovanna
  • Eliah Elaine
  • Mc Cann Colleen
  • Lohausen Sibylle
  • Mc Elroy Nancy
  • Paoli Lucia
  • Trevisan Michela
  • Zoppi Alessandra
  • Cristina Della Toffola, che guidava la barca d’appoggio.

I cinque nomi inglesi sono, ovviamente, quelli delle amiche del City Barge che hanno accompagnato le nostre vogatrici. Ma tra i nomi italiani spuntano anche quelli di Giovanna Della Toffola, Lucia Paoli e Anna Campagnari.

La rivalità tra le vogatrici della Regata Storica

Se infatti Giovanna Della Toffola e Lucia Paoli, da una parte, vogavano insieme – anzi, si sono guadagnate il più alto numero di bandiere in coppia, ben 10 –, Anna Campagnari, dall’altra, è stata per 7 edizioni la loro acerrima rivale sulle acque della Regata Storica. Dal 1981 al 1986 e poi nel 1989 le tre si sono scambiate la bandiera rossa (o bianca, o verde, o blu) più volte.

Ma questo non ha loro impedito, ora che alla Regata non partecipano più, di mettere da parte lo spirito di competizione che le aveva fatte volare sul Canal Grande, per partecipare insieme, invece, all’iniziativa “Un Po’ di Donne”. Alla cui creazione, tra l’altro ha contribuito anche Lucia Paoli.

La coppia Giovanna Della ToffolaLucia Paoli, poi, non è “scoppiata”, perché le due vogatrici della Regata Storica hanno continuato a lavorare insieme nel campo – o, meglio, nelle acque – dei remi. Insieme, infatti, si adoperano per la promozione della voga – per questo hanno partecipato all’iniziativa “Donne in Voga” – e insieme seguono da anni la sezione canottaggio della Canottieri Giudecca, preparando le nuove generazioni a ottenere tanti successi quanto loro. O, chissà, anche di più.

[jetpack_subscription_form title=”Ti è piaciuto l’articolo?” subscribe_text=”Iscriviti al nostro blog  per ricevere via email i nostri aggiornamenti!” show_subscribers_total=”1″]

Rosella Busato

Rosella Busato detta pavero, per il suo profilo longilineo come il pavero, che in dialetto veneziano è lo stoppino che si trova all’interno delle candele, è nata e cresciuta a Sant’Erasmo.

UNA POPPIERA DI CLASSE

Rosella insieme a poche altre della sua generazione è considerata tutt’oggi una grande poppiera e nel corso della sua carriera di regatante ha vogato in coppia con altrettanto grandi proviere come Lucia Bubacco e Nadia Donà.

A causa di un’operazione al polso il suo ritiro dalle competizioni con un bottino di quattro bandiere rosse alla storica. La storia non si fa con i se e con i ma, eppure sono in molti a dire che il suo ritiro, pur per motivi di salute fu davvero un gran peccato!

Oggi insieme al marito e ai figli fa la commerciante a Murano: la potete trovare nel suo negozio di fiori ad accogliervi con un contagioso sorriso.

making of rosella busato|donneinvoga

Regate Storiche:

  • 1979 quarta
  • 1980 prima
  • 1981 prima
  • 1982 seconda
  • 1983 prima
  • 1984 prima
  • 1989 seconda

 

Sostieni la realizzazione del video ritratto a Rosella Busato, fai una donazione all’Associazione Maria Boscola!




 

 

[jetpack_subscription_form title=”Ti è piaciuto l’articolo?” subscribe_text=”Iscriviti al nostro blog  per ricevere via email i nostri aggiornamenti!” show_subscribers_total=”1″]

Pina Carrara

Giuseppina Carrara è entrata nella storia della voga femminile per aver vinto la prima regata storica dopo quasi vent’anni di divieto a gareggiare riservato alle donne.

Nel 1977 si aggiudica insieme a Margherita Citton la bandiera rossa, che l’ultima volta prima di loro era stata alzata da Teresina Boscolo e sua cugina Maria (?) nel 1954.

LA PICCOLA GRANDE PROVIERA

Soprannominata la piccola per la differenza d’età con la sua compagna, la vecia, Margherita, da quel 1977 non si è più fermata gareggiando senza sosta fino al 1993.

Pina fa parte di quella generazione di donne nate in barca per le quali la voga ha sempre fatto parte della vita quotidiana. Ha visto da protagonista l’evolversi di questo sport partecipando con entusiasmo alla rivoluzione femminile indetta e sostenuta da Benito Vignotto e ha saputo confrontarsi con le avversarie via via più determinate e allenate.  Alla fine degli anni settanta gli allenamenti erano ben diversi da quelli di oggi, ma il passo verso l’agonismo è stato breve perchè gia nei primi anni ottanta per vincere la storica non bastava più solo vogare.

Pina è un vulcano di energie e di sapienze legate alla voga, come lei sono davvero in poche a sapere come andare in barca e che corra!

making of pina carrara|donneinvoga

 

Regate Storiche

  • 1977 prima
  • 1978 seconda
  • 1979 seconda
  • 1980 squalificata
  • 1981 seconda
  • 1982 prima
  • 1983 quarta
  • 1984 settima
  • 1985 quinta
  • 1986 seconda
  • 1987 quarta
  • 1988 settima
  • 1990 quinta
  • 1991 quarta
  • 1992 quinta
  • 1993 quinta

Sostieni la realizzazione del video ritratto a Pina Carrara, fai una donazione all’Associazione Maria Boscola!




 

[jetpack_subscription_form title=”Ti è piaciuto l’articolo?” subscribe_text=”Iscriviti al nostro blog  per ricevere via email i nostri aggiornamenti!” show_subscribers_total=”1″]

 

Monica Carli

Monica Carli si appassiona alla voga a bordo del bragozzo (?) del proprio fidanzato e poi marito. Seguendo l’onda della passione via via crescente per la voga,  si iscrive alla remiera Querini lottando per il riconoscimento della sezione femminile, all’epoca ritenuta una cosa inaudita.

UNA BANDIERA ROSSA PER LA MATURITA’

Nel 1978 consegue la maturità e nel settembre di quello stesso anno, in coppia con Martina Lucarda, vince da esordiente la sua prima regata storica.

La sua carriera agonistica prosegue  con le compagne … …  e  si chiude nel 1991. Oggi Monica continua a vogare per puro piacere  con le amiche in gondola e con lo stesso spirito della sua prima partecipazione continua a vogare in occasione della vogalonga.

making of monica carli|donneinvoga

Regate Storiche

    • 1978 prima
    • 1979 seconda
    • 1980 terza
    • 1983 ottava
    • 1984 quarta
    • 1985 settima
    • 1986 quinta
    • 1990 nona
    • 1991 quinta

Sostieni la realizzazione del video ritratto a Monica Carli, fai una donazione all’Associazione Maria Boscola!




 

[jetpack_subscription_form title=”Ti è piaciuto l’articolo?” subscribe_text=”Iscriviti al nostro blog  per ricevere via email i nostri aggiornamenti!” show_subscribers_total=”1″]

Romina Ardit

Romina Ardit inizia  giovanissima la carriera sportiva a Malamocco e si impone nelle competizioni a bordo della sua canoa, scalando i vertici dei campionati, dilettantistici prima e agonistici poi.

LA POPPIERA DA RECORD

All’inizio Anna Mao è una delle sue avversarie ma poi complice il suo passaggio di società da Malamocco alla Diadora del Lido le due rivali diventano amiche e compagne in una delle imprese che hanno segnato la storia della voga femminile: le otto vittorie consecutive in regata storica. Più del titolo di regine del remo,  questo record le pone allo stesso livello dei campioni di voga maschile Bepi Fongher e Ciaci, anch’essi per otto volte bandiera rossa.

Le loro vittorie sono sempre state schiaccianti e il distacco dalla seconda proverbiale. Nel 2004 per assecondare il desiderio di maternità della compagna Anna, entrambe lasciano il mondo delle regate. Oggi Romina è mamma di quattro bambini eppure chissà, sono in molti a credere che presto la rivedremo in canal grande.

making of romina ardit|donneinvoga

Regate Storiche

  • 1996 quinta
  • 1997 prima 
  • 1998 prima
  • 1999 prima
  • 2000 prima
  • 2001 prima
  • 2002 prima
  • 2003 prima
  • 2004 prima

Sostieni la realizzazione del video ritratto a Romina Ardit, fai una donazione all’Associazione Maria Boscola!




 

[jetpack_subscription_form title=”Ti è piaciuto l’articolo?” subscribe_text=”Iscriviti al nostro blog  per ricevere via email i nostri aggiornamenti!” show_subscribers_total=”1″]

Nadia Donà

Nadia Donà padovana si trova nel podio della storica per numero di bandiere vinte 15 (5 rosse, 3 bianche, 5 verdi e 2 celeste) su 22 partecipazioni, superata solo da Luisella Schiavon e Gloria Rogliani.

Il suo battesimo con la voga avvenne con la partecipazione insieme al fidanzato e poi marito, alla regata mista del …

LA PROVIERA CON PIU’ BANDIERE

Da allora coniugando impegni lavorativi in fabbrica e familiari ma sempre supportata e seguita dal marito, Nadia Donà è stata protagonista della scena della voga veneta per quasi un ventennio senza mai fermarsi e gareggiando con diverse poppiere come Gloria Rogliani e Anna Campagnari.

making of nadia dona|donneinvoga

Regate Storiche

    • 1978 sesta
    • 1979 quarta
    • 1980 prima
    • 1981 prima
    • 1982 seconda
    • 1983 terza
    • 1984 sesta
    • 1985 seconda
    • 1987 quinta
    • 1988 terza
    • 1989 prima
    • 1990 terza
    • 1991 prima
    • 1992 terza
    • 1993 prima
    • 1994 seconda
    • 1995 terza
    • 1997 quarta
    • 1998 sesta
    • 1999 ottava
    • 2000 settima
    • 2001 nona

Sostieni la realizzazione del video ritratto a Nadia Donà, fai una donazione all’Associazione Maria Boscola!




 

[jetpack_subscription_form title=”Ti è piaciuto l’articolo?” subscribe_text=”Iscriviti al nostro blog  per ricevere via email i nostri aggiornamenti!” show_subscribers_total=”1″]

Martina Lucarda

Martina Lucarda, veneziana, ha vissuto con molto coinvolgimento l’atmosfera che serpeggiava nelle brezze lagunari alla fine degli anni settanta. Giovane studentessa, ha partecipato attivamente alla stagione di protesta contro il moto ondoso che proprio in quegli anni ha visto nascere la prima Vogalonga.

LA VOGA PER AMARE LA LAGUNA

Lo spirito civico della protesta era quello di riappropiarsi delle bellezze della propria città, imparando a conoscere i tesori della laguna a partire anche dalla voga.

Martina vive da protagonista quindi i primi anni delle regate storiche femminili, accogliendo con lo stesso spirito la chiamata collettiva di Benito Vignotto impegnato a far vogare le donne non solo per piacere ma anche per competizione.  Partecipa alla famosa storica del 1977 e conquista la bandiera rossa in coppia con Monica Carli l’anno successivo nel 1978.

making of martina lucarda|donneinvoga

Regate Storiche

  • 1977 quinta
  • 1978 prima
  • 1979 terza
  • 1980 seconda

Sostieni la realizzazione del video ritratto a Martina Lucarda, fai una donazione all’Associazione Maria Boscola!




 

[jetpack_subscription_form title=”Ti è piaciuto l’articolo?” subscribe_text=”Iscriviti al nostro blog  per ricevere via email i nostri aggiornamenti!” show_subscribers_total=”1″]

Luisella Schiavon

Luisella Schiavon è ad oggi la regatante più promettente nel mondo della voga femminile. Nel bel mezzo della sua carriera agonistica infatti, Luisella ha già portato a casa il titolo di regina del remo ed è sulla soglia del record in fatto di presenze alla storica (seconda solo a Gloria Rogliani).

LA GAVETTA DI UNA REGINA

Figlia d’arte ed orgogliosa di aver intrapreso la stessa strada del padre, bufalo Schiavon, Luisella ha iniziato la sua carriera già a 14 anni. A chi l’apostrofa come la campionessa in carica, ribadisce che la voga è uno sport di esperienza: i risultati per lei sono arrivati dopo una lunga gavetta come eterna seconda.

Oggi è senz’altro la donna da battere ed insieme alla sua compagna Giorgia Ragazzi, sono ancora molte le sfide che desidera vincere.

making of luisella schiavon|donneinvoga

 

Regate Storiche

  • 1989 ottava
  • 1990 sesta
  • 1991 nona
  • 1992 terza
  • 1993 quarta
  • 1994 quarta
  • 1996 seconda
  • 1997 sesta
  • 1999 seconda
  • 2000 seconda
  • 2001 seconda
  • 2002 seconda
  • 2004 seconda
  • 2005 seconda
  • 2006 sesta
  • 2007 prima
  • 2008 seconda
  • 2009 prima
  • 2010 prima
  • 2011 prima
  • 2012 prima
  • 2013 prima

Sostieni la realizzazione del video ritratto a Luisella Schiavon, fai una donazione all’Associazione Maria Boscola!




 

[jetpack_subscription_form title=”Ti è piaciuto l’articolo?” subscribe_text=”Iscriviti al nostro blog  per ricevere via email i nostri aggiornamenti!” show_subscribers_total=”1″]

Lucia Paoli

Lucia Paoli, scanzonata con il soprannome di tarosso  e diventata poi per tutti la suta, insieme alla cugina Giovanna Della Toffola detiene il record per numero di bandiere vinte in coppia, 10.

Lucia ha gareggiato per undici anni come poppiera e dal 1990 dopo aver portato a casa la sua ultima bandiera rossa ha lasciato il mondo della voga agonistica per dedicarsi al canottaggio, assumendo ruoli dirigenziali all’interno della società Canottieri della Giudecca.

LA MADRINA DEL CANOTTAGGIO

Ha cresciuto una generazione vincente di ragazzi che sono approdati anche in nazionale e d’altra parte ha mantenuto attivo l’impegno per la promozione della voga femminile attuando diverse iniziative tra cui “un Po’ di donne”.

La voga veneta è uno sport e può essere e diventare totalizzante nella sua declinazione agonistica, eppure con Lucia abbiamo scoperto quanto la voga possa parimenti essere considerata una passione capace di attraversare l’arco di una vita assumendo forme ogni volta nuove e stimolanti.

making of lucia paoli|donneinvoga

 

Regate Storiche:

  • 1978 terza
  • 1979 prima
  • 1980 seconda
  • 1981 terza
  • 1982 quarta
  • 1983 seconda
  • 1984 seconda
  • 1985 prima
  • 1986 prima
  • 1989 sesta
  • 1990 prima

Sostieni la realizzazione del video ritratto a Lucia Paoli, fai una donazione all’Associazione Maria Boscola!




 

[jetpack_subscription_form title=”Ti è piaciuto l’articolo?” subscribe_text=”Iscriviti al nostro blog  per ricevere via email i nostri aggiornamenti!” show_subscribers_total=”1″]