Archivi tag: regata della sensa

La nuova coppia Tosi-Ragazzi vince la Sensa 2015

Era attesa nel mondo della voga la prima regata della nuova coppia Composta da Valentina Tosi  vincitrice della regata storica 2014 e Giorgia  Ragazzi, regina del Remo.

Le altlete entrambe muranesi   avevano già vogato insieme  nel 2002 a soli 15 e 16 anni di età, piazzandosi  al terzo posto in regata storica. Dopo quel primo successo da giovanissime le loro carriere sportive si erano evolute separatamente e talvolta accese di forte rivalità. Oggi le ritroviamo insieme  a conquistare la bandiera rossa alla prima regata della stagione. Partite in  ritardo rispetto allo sparo del via a causa di un intoppo con il cordino, da  un numero  d’acqua non favorevole,  in breve apparentemente senza sforzo  si sono messe alla testa della gara arrivando a vincere con un buon distacco sulla seconda posizione.

guarda il video dell’ufficio regate del comune di Venezia

https://www.youtube.com/watch?v=ppL44jwXeS8&feature=youtu.be

 

Le aspettative quest’ anno si concentrano intorno a questa coppia vincitrice della regata della sensa e a un altra nuova coppia d’eccezione  composta da Luisella Schiavon , regina del remo e Debora Scarpa vincitrice della regata Storica 2014, fortissime regatanti che vedremo all’opera d al prossimo appuntamento, la regata di S.Erasmo prevista per il prossimo 2 giugno.

sensa 2015

 

@foto di Kevin lucich

 

 

Curiosità ed origine della Regata della Sensa

Le barche a remi per secoli sono state il mezzo di trasporto, di lavoro e di svago dei veneziani.

Tra l’arte remiera e le regate esiste infatti un particolare nesso di continuità con il passato storico di Venezia, il suo presente e futuro.
Per questo motivo ancor oggi, intorno agli eventi remieri si raduna una folta comunità di appassionati.

Le regate: una traduzione che si perpetua

La Regata della Sensa (ovvero “ascensione” in Italiano) è una delle regate più importanti organizzate dal Comune di Venezia ed ha una storia molto antica.
Il percorso di gara che va dal bacino san Marco al lido di Venezia ricalca quello che all’inizio del trecento i giovani veneziani percorrevano per raggiungere i luoghi di addestramento militare al lido, su imbarcazioni munite di 30/40 remi chiamate Garzaruoli.

L’origine del nome regata

Gli equipaggi dei Garzaruoli partivano allineati in riga  e si sfidavano fino alla destinazione. Da qui deriva dapprima il termine rigata che diventa poi il moderno regata.

canaletto_bucintoro

Lo sposalizio del mare alla regata della Sensa

La festa della Sensa come la conosciamo oggi ha origine nel 1177 quando Venezia venne scelta come luogo di mediazione per siglare la pace tra papa Alessandro III e Federico Barbarossa.
Al Termine della trattativa il Papa, in segno di gratitudine, regalò al Doge un anello benedetto quale riconoscimento della sovranità di Venezia sul mare. Per festeggiare la pace venne quindi celebrata una grande festa che oggi viene rievocata sotto forma di corteo storico.
All’altezza della bocca di porto al Lido il Doge lanciava l’anello in acqua pronunciando la frase ti sposiamo o mare in segno del vero e perpetuo nostro dominio.
Per questo motivo la festa è note anche come sposalizio del Mare.

Fotogallery Sensa 2014

Tutta la regata raccontata attraverso gli scatti di Angelo Feletto.

Regata della Sensa

Domenica 1 giugno è il giorno della Sensa, la celebre festa che ricorda lo sposalizio di Venezia con il mare. Da sempre questa festa della città significa anche regata.

IL PERSCORSO SU ACQUE AGITATE

La Regata, oltre alle gondole a 4 remi degli uomini, dall’anno scorso vede la partecipazione delle donne su mascarete e da quest’anno anche i pupparini degli under 25. Percorso sarà difficile perché in acque molto agitate, con partenza in Bacino San Marco e arrivo al Lido, costeggiando la Riviera San Nicolò.

Nessun pronostico per questa regata, perché la difficoltà delle onde mette a dura prova tutte le imbarcazioni, quindi oltre alla classiche componenti di forza, astuzia e stile, ci sarà l’importante aspetto dell’equilibrio e dell’assetto della barca. Possiamo comunque dire che la prima edizione 2014 per le donne  era stata vinta da Luisella Schiavon e Giorgia Ragazzi, che anche quest’anno si presentano in gara dopo aver fatto un ottimo tempo in selezione.

Alle 16.45 partiranno i giovani under 25, seguiti dalle donne alle 17.00 e dagli uomini alle 17.45. Le premiazioni si svolgeranno al termine dell’ultima regata davanti al podio allestito a San Nicolò.

Aspettando la regata diteci la vostra! La difficoltà delle onde metterà davvero a dura prova  le imbarcazioni? Secondo quale sarà la giusta strategia di vogata per spuntare questo fattore di disturbo?

Questi i ruoli delle donne su “mascarete a due remi”

  • Bianco: Silvia Scaramuzza , Anna Mao ;
  • Canarin: Francesca Costantini , Angelica Villegas Alban;
  • Viola: Luigina Davanzo ,Elisabetta Nordio;
  • Celeste: Veronica Dei Rossi , Maria Memo;
  • Rosso: Magda Tagliapietra , Erika Zane;
  • Verde:  Giulia Tagliapietra, Chiara Curto
  • Arancio: Sabrina Soleni, Rossanna Nardo;
  • Rosa: Valentina Tosi, Debora Scarpa;
  • Marron: Luisella Schiavon , Giorgia Ragazzi;
  • Riserva: Margherita Favaretto, Vally Zanella

Grazie a Giulia Stonecutter per averci aiutato nella redazione di questo articolo. Se volete partecipare come redattori del blog scrivete qui.