Archivi tag: regata di murano 2017

Regata di Murano 2017: Vince Elisa Costantini

Secondo posto per Magda Tagliapietra. Due giovani buranelle battono la “specialista” muranese Luisella Schiavon che è terza.

La regata di Murano in pupparino é la sfida più difficile da intraprendere per le regatanti, si tratta di dedicare molto tempo e allenamenti per una sola regata, solo nove posti per le 9 regatanti più tenaci della stagione.

E’ una delle regate più antiche, la prima edizione è del 1869 a soli tre anni dall’unita d’Italia. La gara fu fortemente voluta dall’allora comune autonomo di Murano, dai gondolieri e dalle autorità locali che intendevano tramite la festa e la regata, attirare il turismo e diffondere la conoscenza dell’artigianato del vetro. Oggi le regate di Murano sono tre:

  • Campioni su gondole a un remo
  • Campionesse su pupparini a un remo
  • Giovanissimi su pupparini
murano_2017 (1)
Il percorso della regata

Il finale della regata è in buona parte visibile dalle rive e tradizionalmente i Muranesi ed i turisti si affollano lungo il percorso. Per l’isola di Murano è tutt’ora un evento importante e partecipato, anche se sono lontani i fasti del passato, quando le rive dell’isola erano letteralmente traboccanti di pubblico in festa. Il percorso si articola così: partenza all’altezza del faro di Murano, giro del palo presso l’imbocco del canale delle Vignole e arrivo sul Canal Grande di Murano nel centro dell’isola. Nell’ambiente degli appassionati l’appuntamento di Murano è molto atteso, è una regata importante non solo per la sua storia ma anche per le difficoltà tecniche e per il prestigio personale dei partecipanti, che possono confrontarsi in una gara individuale in cui emerge il reale valore dei singoli.

La tecnica ad un remo e le barche:

La barca utilizzata nella competizione femminile, il pupparino del cantiere Amadi. é una barca che va vogata con una “stalita ” particolare, la seconda fase della vogata la stalita appunto deve essere effettuata in maniera da non frenare la barca ma al contempo deve essere sufficientemente forte da riuscire a tenere la direzione di marcia, si tratta di un gesto tecnico complesso in cui non tutte le poppiere sono abili, per questo solo le migliori si cimentano in questa gara.

Infatti mentre la gondola é asimmetrica e in gergo si dice che “casca da sola”, ovvero tende grazie alla curvatura a girare leggermente verso destra permettendo al vogatore di premere più forte senza dover accentuare la stalita, il pupparino di Amadi ha bisogno di essere riportato in posizione per poter premere e mantenere la direzione.

La cronaca della regata:

L’edizione 2017 della regata delle donne si é svolta in un bel pomeriggio assolato e il vento di scirocco che ha soffiato forte nei giorni precedenti ha lasciato spazio a nuvole placide e bianche. Con grande sollievo di tutte le partecipanti !!

Al momento della partenza le barche favorite sono con i numeri esterni. Scattano subito in avanti Luisella Schiavon, Elisa Costantini e Magda Tagliapietra.

La cavata vede primeggiare Luisella, ma Elisa Costantini guadagna terreno inseguita Magda Tagliapietra spostata più verso l’esterno del campo di gara. Le altre imbarcazioni rimangono arretrate di qualche lunghezza. Per un po e’ testa a testa ma le due Buranelle Elisa e Magda riescono a superare la Muranese Luisella, presentandosi al giro del palo appaiate in testa alla regata. Magda gira all’interno ed Elisa all’esterno seguirete subito dietro da Luisella ancora in pressing sulle prime due. Eseguito il giro del palo Elisa Costantini ingrana la marcia e supera staccandola Magda Tagliapietra, portandosi così saldamente in testa. Le prime tre posizioni sono ormai delineate e rimarranno invariate fino alla fine: prima Elisa, seconda Magda, terza Luisella. Bella regata anche per Luigina Davanzo che recupera parte del distacco che si era creato nella prima parte di gara e si aggiudica la bandiera blu.

Lotta fino alla fine anche per le posizioni fuori bandiera, una bella regata all’insegna dello sport e della passione per la voga !!

Le parole di Elisa dopo la vittoria:

Non so che dire, è la soddisfazione più grande fin’ora come regatante! Visto com'era andata l'anno scorso avevo preso un po' di coraggio e pensavo che se tutto fosse girato bene avrei potuto fare una bella gara.. ma quando mi sono vista davanti a tutte...lo stesso non riuscivo quasi a crederci! Devo dire la verità...alla vigilia temevo soprattutto l’esperienza di Luisella, invece alla fine sono felice di essermi battuta per il primo posto con la mia coetanea Magda, perchè abbiamo un lungo futuro davanti e dopo tanti anni di dominio della Luisella si intravede forse un po' di cambio generazionale? È stata una bella gara, ci siamo rispettate tutte e come si dice... che vinca il migliore! questa volta ho vinto io e sono orgogliosa di esserci arrivata quasi da sola...con qualche consiglio e supporto dai miei ormai coach Elena ed Andrea ed anche di mio padre che devo ringraziare...sono contenta e posso dire di essere fiera di me!”

murano_2017 (1)
Elisa Costantini, felice dopo la vittoria mostra la sua bandiera rossa.

Da Vogainrosa Complimenti ad Elisa e a tutte le partecipanti !!

La classifica generale dell’ufficio regate:

EQUIPAGGIO
COLORE
ACQUA
1 rossa

COSTANTINI  ELISA

0 celeste
8
2 bianca

TAGLIAPIETRA  MAGDA

0 canarin
6
3 verde

SCHIAVON  LUISELLA

0 arancio
9
4 blu

DAVANZO  LUIGINA

0 rosa
7

MONTIN  CRISTINA

0 rosso
5

CIMAROSTO  NAUSICAA

0 viola
2

COSTANTINI  FRANCESCA

0 bianco
4

D’ALOJA  SOFIA

0 marron
3

NORDIO  ELISABETTA

0 verde
1
RISERVA

ALMANSI  ELENA

0 riserva