Archivi tag: regata di murano

Tanti tifosi alla Regata di Murano

Come da tradizione la prima domenica di Luglio, in un bel pomeriggio ventoso si è disputata la regata di Murano. Una regata mai semplice che in questa edizione ha visto trionfare Rudy Vignotto tra i Campioni, Luisella Schiavon nella regata delle Campionesse e Nicolò Trabuio nella gara dei giovanissimi. La regata di Murano è l’unica regata del calendario comunale in cui gli atleti si confrontano nella tecnica a un remo, una specialità in cui per primeggiare alla preparazione atletica si devono affiancare elevate capacità tecniche e conoscenza dell’acqua e del vento, motivi per cui questa gara viene considerata dagli appassionati di voga la più prestigiosa insieme alla Regata Storica.

Quest’anno il pubblico non è mancato e la “Flotta” di barchini al seguito della Regata è stato numeroso. Al termine della competizione dei Campioni l’immagine del Canal Grande di Murano si avvicinava a quelle delle cartoline storiche dei “tempi d’oro”, la “fotografia” di oggi ritrae quella che è ancora una grande festa di tradizione del remo con I tifosi che hanno circondato le gondole all’arrivo, in un atmosfera animata dai commenti a caldo e dai festeggiamenti.

Novità di quest’anno, le premiazioni si sono tenute all’interno del giardino della Chiesa di San Pietro Martire, dove ogni anno si svolge la tradizionale “Festa Campestre” organizzata dall’associazione “noi”. A premiare i bandierati sul podio a 4 gradini sponsorizzato dal ristorante “Al graspo de Ua” l’assessore allo Sport e Tutela delle Tradizioni Roberto Panciera che ha consegnato le ambite bandiere di fronte a un folto pubblico di appassionati di voga e partecipanti alla festa che, interessati dalla novità hanno applaudito gli atleti.

L’associazione Regatanti sottolinea a tal proposito che l’iniziativa di creare un epilogo alle regate, spostando le premiazioni nel contesto e nel cuore delle feste locali, è una importante opportunità per ricreare un rapporto fra il territorio e le regate e ridestare l’interesse del pubblico per la tradizione remiera. In tal senso si ribadisce che è un preciso dovere dei regatanti partecipare a questi eventi nella consapevolezza che la propria presenza rappresenta un contributo indispensabile per il rilancio della voga. Dispiace infatti che a fronte di un incremento della presenza di pubblico dovuto proprio a iniziative di questo tipo, corrisponda il disinteresse e la non partecipazione di alcuni regatanti, che appena finita la regata preferiscono andarsene senza assistere alle premiazioni. Chi tiene questo tipo di comportamento, non si lamenti in futuro per il declino di interesse attorno alla voga.

Senza contare che chi non è venuto alle premiazioni si è perso anche un bel piatto di “costesine e poenta” che l’organizzazione della festa in accordo con l’Ass.Regatanti ha offerto a tutti i partecipanti alla regata.

GUARDA IL VIDEO DELLE PREMIAZIONI