Archivi tag: regata

REGATE 2016: IL RITORNO “COL BOTTO” DI MAO E ARDIT

ALLE SELEZIONI DI S.ERASMO, LA MITICA COPPIA “FA L’IMPRESA” E LASCIA TUTTI AMMUTOLITI.

La notizia era già di per se succulenta…Mao e Ardit tornano alle gare assieme dopo 12 anni di assenza dai campi di regata, le super regine del remo detentrici del record di otto vittorie consecutive in Storica (dal 1996 al 2004) si sono ripresentate, come se niente fosse, direttamente alle selezioni della regata di Sant’Erasmo. Una sorpresa per molti, anche se le voci di una loro “reunion” circolavano già da tempo nell’ambiente fra i ben informati.

Quello che è successo giovedi scorso però è un fatto che rientra fra le imprese da ricordare e che hanno un po’ il sapore del mito…questo è parso chiaro a tutti quelli che quasi increduli, guardavano i tempi segnati dal cronometro alla fine della seconda batteria di selezione.

Le due super campionesse infatti, si sono concesse il lusso non solo di vincere la batteria, ma anche di “fare il buco”…staccando le migliori dietro di quasi 30 secondi!!…20.11.62 il loro tempo… 20.40.57 il tempo delle seconde.

E si che dietro, non hanno lasciato un paio di ragazzine alle prime armi….ma le grandi Schiavon e Scarpa…due che le selezioni, sono abituate a vincerle tutte e con distacco!

Una impresa che scompiglia le carte in tavola e rompe le uova nel paniere a chi voleva già appendere il cappello sulla vittoria in storica di quest’anno.

Con queste premesse si aprono le danze della regata di S.Erasmo che tradizionalmente ci introduce nel vivo di una stagione remiera che si annuncia infuocata.

IN ATTESA DELLA REGATA DI S.ERASMO:

Difficile fare pronostici sulle bandiere, con diversi equipaggi che possono ambire ad accaparrarsi una “strassa”, resta ancora da vedere se Ardit e Mao sapranno ribadire in regata quanto già mostrato alle selezioni.

Ma a darsi battaglia a S. Erasmo ci saranno parecchi equipaggi che hanno già mostrato di essere all’altezza, e ci sono state sorprese anche nella prima batteria di selezione dove la nuova coppia di Buranelle Elena ed Elisa Costantini ha fatto segnare il miglior tempo con le vincitrici della storica Tosi-Ragazzi solo terze dietro anche a Dei Rossi-Curto che si piazzano seconde, in una batteria combattuta sul filo dei centesimi.

Buon tempo in selezione anche per la coppia Davanzo-Caporal terze a pochi centesimi da Schiavon-Scarpa nella seconda batteria.

Sorprese quindi, ma anche altrettante conferme, per le coppie nominate sopra che già si erano messe in luce per il podio nella regata della Sensa, e alcune anche, nella regata di Mestre su gondole a 4 remi.

APPUNTAMENTO A DOMENICA 5 GIUGNO 2016 PER LA REGATA DI S.ERASMO

Per sapere come andrà non resta che aspettare la regata Domenica 5 giugno a S.Erasmo.

Certo è che per le gare femminili questo sembra essere un momento d’oro, in cui si raccolgono i frutti di anni e anni di partecipazione e crescita sportiva e tecnica e di una tradizione che ormai è matura e consolidata, le regate delle donne stanno dando spettacolo e offrono emozioni ed una bagarre senza precedenti, con lo scontro diretto fra un gran numero di Campionesse fra le piu forti di sempre, e con la presenza in gara di ben 4 regine del remo e di altre grandi Regatanti, che si confrontano fra rivalità accese e dualismi storici, che resteranno nella memoria per molto tempo.

Si annuncia una stagione appassionante e ricca di colpi di scena!

ORDINE DI ARRIVO REGATA DELLA SENSA:

  1. TOSI VALENTINA – RAGAZZI GIORGIA
  2. SCHIAVON LUISELLA – SCARPA DEBORA
  3. COSTANTINI ELENA – COSTANTINI ELISA
  4. DEI ROSSI VERONICA – CURTO CHIARA
  5. DAVANZO LUIGINA – CAPORAL MARY JANE
  6. BUSATO MAIKA – CATANZARO ROMINA
  7. CIMAROSTO NAUSICAA – VILLEGAS ALBAN ANGELICA
  8. COSTANTINI FRANCESCA – AMADI MARIA LUISA
  9. ALMANSI ELENA – NARDO ROSSANA
IMG_6119
Valentina Tosi e Giorgia Ragazzi, vincitrici della regata della Sensa

ORDINE DI ARRIVO DELLA REGATA DI MESTRE SU GONDOLE A 4 REMI

  1. LUISELLA SCHIAVON – DEBORA SCARPA – GLORIA ROGLIANI – GIOVANNA ZENNARO
  2. ELENA ALMANSI – NAUSICAA CIMAROSTO – ROSSANA NARDO – ANGELICA VILLEGAS ALBAN
  3. VERONICA DEI ROSSI – CHIARA CURTO – ELISA COSTANTINI – SILVIA BON
  4. CARLOTTA RUMONATO – CRISTINA MONTIN – SILVIA MAJER – SOFIA D’ALOJA
  5. DAVANZO LUIGINA – MARY JANE CAPORAL – SIBYLLE LOHAUSEN – ELISABETTA MARTINI
  6. FRANCESCA COSTANTINI – MARIA LUISA AMADI – PAOLA SIGNORETTO – GABRIELLA LAZZARI
  7. DEBORAH LONICCI – GIUSEPPINA BUSETTO – MARIA MEMO – VALLY ZANELLA
  8. SABRINA SOLENI – ROMINA SOLENI – ALESSANDRA BRANI ZOPPI – LUISELLA MARZI
  9. SILVIA MAGUOLO – EMANUELA BARBIERO – MARIA ANTONIETTA FALCIGLIA – LISA MORUCCHIO
IMG_6123
Le vincitrici della regata di Mestre: Luisella Schiavon, Debora Scarpa, Gloria Rogliani e Giovanna Zennaro

 

La nuova coppia colpisce ancora!

Una regata che viene definita  la  Montecarlo  della Voga Veneta, un percorso che si  differenzia a seconda delle fasi della gara, una delle  regate più lunghe e sentite  della stagione.

La conformazione del canale e la vicinanza con le bocche di porto fa si che nella prima fase il numero d’acqua giochi un ruolo fondamentale: in questa prima fase di regata gli equipaggi favoriti si sono trovati con numeri contrapposti sotto terra il canarin di Schiavon-Scarpa e vicino ai pali il marron di Tosi-Ragazzi.

I numeri d’acqua favoriscono la coppia Tosi-Ragazzi

La posizione sottoterra risulta sfavorevole per il canarin che con l’acqua in procinto di girare  si trova anche  riparato dal vento che soffia invece in poppa alle avversarie, il canarin si avvantaggia nella primissima fase, ma dall’altra parte, sotto i pali  il marron vola in testa inarrestabile, seguito a ruota dal verde di Silvia Scaramuzza e Anna  Mao e da tutte le altre imbarcazioni, cosi il canarin si trova quasi ultimo e dovrà sudare una lunga rimonta durante  tutta la regata per conquistare la bandiera blu.

Il giro del primo palo: un momento strategico per la gara

Il primo giro del palo avvine dopo circa dieci minuti di gara, praticamente al termine della cavata,  un momento critico in cui le imbarcazioni ancora molto veloci  e vicine faticano a cedere il passo  per  posizionarsi il corretto giro del paletto.

lo scontro questa volta è avvenuto prima all’incirca  all’altezza della baracca il rosa e il viola che potevano puntare a una bandiera  hanno intrecciato i remi perdendo posizioni importanti.

La terza fase di gara è quella che vede le imbarcazioni procedere all’interno del canale di S.Erasmo fino al secondo giro del palo posizionato oltre la chiesa del paese, in questa fase il bianco di Luigina Davanzo e  Jane Caporal perde  posizioni, mentre saldo in testa rimane il marron tallonato dal verde e seguito dall’arancio  di Elena Almansi e Rossana Nardo che iniziano la loro prima stagione insieme con due badiere verdi.

Questa la classifica finale:

1) MARRON Valentina Tosi, Giorgia Ragazzi

2)VERDE Silvia Scaramuzza, Anna Mao

3)ARANCIO Elena Almansi, Rossana Nardo

4)CANARIN Luisella Schiavon,  Debora scarpa

5)VIOLA Maika Busato ,Romina Catanzaro

6)CELESTE Margherita Favaretto, Vally Zanella

7)Bainco Luigina Davanzo, Caporal Mary Jane

8)ROSSO Francesca Costantini,  Angelica Villegas Alban

9)ROSA Magda Tagliapietra , Erika Zane

Curiosità ed origine della Regata della Sensa

Le barche a remi per secoli sono state il mezzo di trasporto, di lavoro e di svago dei veneziani.

Tra l’arte remiera e le regate esiste infatti un particolare nesso di continuità con il passato storico di Venezia, il suo presente e futuro.
Per questo motivo ancor oggi, intorno agli eventi remieri si raduna una folta comunità di appassionati.

Le regate: una traduzione che si perpetua

La Regata della Sensa (ovvero “ascensione” in Italiano) è una delle regate più importanti organizzate dal Comune di Venezia ed ha una storia molto antica.
Il percorso di gara che va dal bacino san Marco al lido di Venezia ricalca quello che all’inizio del trecento i giovani veneziani percorrevano per raggiungere i luoghi di addestramento militare al lido, su imbarcazioni munite di 30/40 remi chiamate Garzaruoli.

L’origine del nome regata

Gli equipaggi dei Garzaruoli partivano allineati in riga  e si sfidavano fino alla destinazione. Da qui deriva dapprima il termine rigata che diventa poi il moderno regata.

canaletto_bucintoro

Lo sposalizio del mare alla regata della Sensa

La festa della Sensa come la conosciamo oggi ha origine nel 1177 quando Venezia venne scelta come luogo di mediazione per siglare la pace tra papa Alessandro III e Federico Barbarossa.
Al Termine della trattativa il Papa, in segno di gratitudine, regalò al Doge un anello benedetto quale riconoscimento della sovranità di Venezia sul mare. Per festeggiare la pace venne quindi celebrata una grande festa che oggi viene rievocata sotto forma di corteo storico.
All’altezza della bocca di porto al Lido il Doge lanciava l’anello in acqua pronunciando la frase ti sposiamo o mare in segno del vero e perpetuo nostro dominio.
Per questo motivo la festa è note anche come sposalizio del Mare.

Gondole donne alla regata di Mestre: vince il celeste

Come anticipato nel nostro precedente articolo la regata di Mestre giunta alla sua seconda edizione apre anche quest’anno la stagione remiera delle regate di voga veneta organizzate dal Comune di Venezia.

Le gondole delle campionesse  si sono date battaglia sul percorso  he va da Sant’ Alvise a Punta San Giuliano  per 30 minuti di serrati colpi di remo.

Una regata che si gioca su tecnica e sincronismo nell’entrata in acqua

La gondola è  un imbarcazione che più di altre necessita di conoscenza delle tecniche di voga e che,  sia per il suo peso che  per la particolare forma asimmetrica  dello scafo, non ammette errori da parte del poppiere. In gergo  si dice  La gondola quando a va, …va! Ovvero se la si perde è molto difficile  evitare che l’imbarcazione si giri, deviando dalla rotta corretta. Per questi motivi nelle regate su gondole a 4 remi  i vogatori devono  capire  al volo le condizioni di acqua e vento e ascoltare le indicazioni del poppiere, alleggerendo o intensificano la spinta in acqua in modo da mantenere l’assetto.

In questa edizione 2015 ha trionfato l’equipaggio del celeste che si è avvalso dell’tecnica  di Luisella Schiavon Regina del Remo  a poppa a di Debora Scarpa vincitrice della regata storica 2014 nel ruolo di primo remo, della grande campionessa  Gloria Rogliani nel ruolo di  secondo remo e di Chiara Curto nel ruolo di”sentina”

Una curiosità:  Gloria nel corso della sua lunga carriera di regatante ha vogato con tutte le componenti di questo equipaggio.

https://www.youtube.com/watch?v=yuMwJmw8AAk&feature=youtu.be

LA CLASSIFICA:

  1. Celeste: Schiavon Luisella, Rogliani Gloria, Scarpa Debora,Curto Chiara
  2. Rosa: Costantini Francesca, Villegas Alban Angelica, Dei Rossi Veronica, Tagliapietra Giulia
  3. Viola: Tagliapietra Magda, Zane Erica, Costantini Elisa , Busetto Elisa
  4. Verde: Scaramuzza Silvia, Mao Anna, Favaretto Margherita, Zanella Vally
  5. Rosso: Almansi Elena, Campagnari Anna, Cimarosto Nausicaa, Nardo Rossana
  6. Bianco: Davanzo Luigina, Caporal Mary Jane, Zennaro Giovanna, Marzi Luisella
  7. Rosa: Busato Maika, Tosi Valentina, Calzavara Francesca, Catanzaro Romina
  8. Canarin: Lonicci Deborah, Amadi Marialuisa, Signoretto Paola,  Memo Maria