Archivi tag: sensa 2018

REGATA DELLA SENSA 2018

MAO E ARDIT DOMANO LE ONDE DEL BACINO SAN MARCO

E’ la festa della Sensa, Venezia rinnova il suo legame profondo con l’acqua e come ogni anno le regate di Voga alla Veneta sono ospiti d’onore al rito dello “sposalizio del mare”.

L’appuntamento era per le 9 e 45 ma anche quest’anno la partenza della regata delle campionesse avviene con una ventina di minuti di ritardo rispetto all’orario stabilito, per attendere la partenza del corteo storico che procede lento.

Le tante imbarcazioni che partecipano all’evento, accendono di colori le acque del bacino San Marco, col percorso di gara che si snoda fino a San Nicolò al lido.

il famigerato campo di regata del bacino, quest’anno appare abbastanza calmo ma il vento alle poppe e l’acqua di forte crescente a causa della luna nuova, costringono comunque gli equipaggi a confrontarsi con condizioni di gara impegnative.

LA REGATA 

Il vantaggio viene dato a terra e  viene segnalata una boa di rientro , bisogna puntare ai pali  con i numeri esterni che risultano  quindi essere i migliori,  CostantiniCostantini partono con il 9  e Costantini-Curto con l’8. Sotto riva, la peggiore posizione tocca a Mao e Ardit che partono con l’1, mentre l’equipaggio Vignotto-Schiavon parte con il 3. Nelle posizioni centrali gli altri equipaggi.

La regata si decide nei primi minuti di gara,  con l’acqua contraria la cavata è decisiva.

lo scatto della partenza è l’enessima prova di forza per Anna Mao e Romina Ardit che partite in svantaggio con l’1 d’acqua poco prima di arrivare ai pali dall’altra parte del canale sono già in testa.

le “prove” che subito spuntano fuori dal fronte delle imbarcazioni in cavata, come da pronostico e riflettendo i risultati della selezione, sono quelle del celeste e del canarin  (sotto riva) e del rosa e del viola (sotto i pali).

Viola e Rosa combattono per la posizione e in un primo momento sembra essere il viola in vantaggio con mezza proa avanti, ma prima di trovare i pali, arriva il celeste di Mao e Ardit e si posiziona in testa, le onde e il campo di gara fanno oscillare le imbarcazioni più del solito e il viola di Costantini-Curto tocca la mascareta  delle regine sul celeste che chiude a stagandoLe barche dopo il contatto si assestano velocemente ma  il rosa delle fortissime buranelle Costantini-Costantini, prende il suo passo veloce e si posiziona in seconda posizione, subito dietro la loro poppa si piazza il viola di Costantini-Curto e a seguire  la quarta barca é il canarin di Lara Vignotto é Luisella Schiavon  anche loro partite con un numero sfavorevole. Luisella e Lara rispetto allo scorso anno, hanno invertito le posizioni, con Lara che fa la poppiera e Luisella in proa come all’inizio della sua carriera

Le bandiere sono praticamente assegnate, le prime 4 imbarcazioni procederanno fino all’arrivo senza intoppi, durante la gara le distanze tra le barche  si dilatano con le prime 4 barche che staccano nettamente la coda della gara.

LA STAGIONE DEVE ANCORA COMINCIARE

L’equipaggio Almansi-Catanzaro è in gara dopo un infortunio di Romina, mentre Jane Caporal a causa dell’unfortunio della poppiera ha vogato in coppia con Rossana Nardo invertendo le posizioni, assenti Tagliapietra-D’aloja e si aspetta il ritorno di Elisabetta Nordio fortissima provina assente da qualche anno dalle regate. Dalla prossima regata saranno dunque di più le forze in campo e la lotta per le bandiere più dura !

ECCO LA CLASSIFICA: