Archivi tag: voga femminile

Regata di S.Erasmo 2016: Vincono Mao e Ardit.

I risultati in anteprima su Vogainrosa

Regata combattuta con gli equipaggi a ventaglio in partenza,  Mao e Ardit si impongono pur partendo sotto riva “in busa” col peggior numero d’acqua; sono in testa al primo giro del paleto, seguite da Schiavon e Scarpa (seconde), da  Dei Rossi-Curto (terze) e Costantini-Costantini (quarte) al fotofinish. Tosi e Ragazzi partono bene ma si spengono e arrivano solo quinte.

di seguito la classifica finale completa:

  1. Mao – Ardit  

  2. Schiavon – Scarpa 

  3. Dei Rossi – Curto

  4. Costantini – Costantini

  5. Tosi – Ragazzi

  6. Almansi – Nardo

  7. Busato – Catanzaro

  8. Costantini – Amadi

  9. Davanzo – Caporal

 

REGATA STORICA 2015 ECCO IL RUOLO DELLE REGATANTI

Se siete anche voi in trepidante attesa per la Regata Storica Donne 2015, anche quest’anno la redazione di Vogainrosa vi propone una panoramica sugli equipaggi delle mascarete.

Un quadro imparziale per darvi un’idea di chi saranno le campionesse a sfidarsi sul Canal Grande domenica 6 settembre.

Speriamo che anche voi sarete presenti tra gli spettatori della regata più importante della stagione, e auguriamo a tutte le coppie di fare una buona – ed emozionante – gara!

Gli equipaggi della Regata Storica Donne 2015

tagliapietra-zane_biancoBianco: Magda Tagliapietra e Erika Zane

Uno tra gli equipaggi più giovani in gara, Magda Tagliapietra ed Erika Zane vengono entrambe dall’isola di Burano e sono solo alla loro terza Regata Storica insieme.

Magda, “poppiera”, nel 2013 ha esordito nelle regate comunali, con un’eccellente qualificazione alla Regata di Murano. Lo stesso anno, in coppia con Erika, ha conquistato il terzo posto in Regata Storica, impresa ripetuta nel 2014.

Erika, “provina” e figlia del campione Fabio Zane, è alla sua ottava partecipazione e ha già conquistato molte bandiere.

Vengono da stagioni remiere molto positive, sono una coppia  di regatanti molto tenaci e forti in regata, ma non cronometriste. Infatti, sebbene non ottengano i migliori tempi nelle selezioni, arrivano al cordino determinate, puntando alle bandiere e ai migliori piazzameti, che spesso raggiungono tramite eroiche rimonte. Saranno sicuramente  protagoniste della lotta per le bandiere in questa Regata Storica 2015.

busato-catanzaro_canarinCanarin: Maika Busato e Romina Catanzaro

Sono una coppia che si è ritrovata lo scorso anno e che immediatamente ha ritrovato l’assetto e una vogata che fa volare la mascareta.Fortissime  soprattutto nelle selezioni a cronometro, dove questo equipaggio si è sempre distinto  per i primissimi piazzamenti. Si allenano al Lido, hanno una vogata  molto veloce e sciolta e sono entrambe regatanti esperte.Romina è alla sua diciottesima partecipazione  alla Regata Storica e Maika scende in Canal Grande per la decima volta, hanno già conquistato ottimi piazzamenti  in passato, e in questa stagione il secondo posto alla Regata della Sensa. Arriveranno al cordino per puntare alle bandiere.

tosi_ragazzi_viola3Viola: Valentina Tosi Giorgia Ragazzi

Un equipaggio  che si ritrova dopo molti anni, con due regatanti muranesi che erano state compagne di voga a inizio carriera, e nel 2002 si erano qualificate terze in Regata Storica. Allora erano l’equipaggio più giovane in gara e avevano già dimostrato un alto potenziale,le due carriere sportive si erano poi separate, per ritrovarsi in questa stagione 2015.

La poppiera, Valentina,  ha iniziato a vogare molto giovane, e in Regata Storica ha conquistato già due volte la bandiera rossa: nel 2006 con Germana Zanella, e lo scorso anno in coppia con Debora Scarpa.

Giorgia è Regina del Remo in carica: ha vinto 6 Regate Storiche, di cui 5 consecutive con la sua storica compagna Luisella Schiavon, secondo posto per lei nella scorsa stagione.

Valentina e Giorgia si allenano presso il Gruppo Remiero Murano, sono un equipaggio fortissimo, dalla vogata potente e veloce. In questo primo anno insieme hanno vinto tantissimo, posizionandosi prime alla Regata della Sensa, prime alla Regata di S. Erasmo, seconde a Malamocco e Pellestrina.  Arriveranno in Canal Grande  per puntare alla prima posizione.

imageCeleste: Margherita Favaretto e Vally Zanella

Affiatamento e tenacia sono gli elementi di forza di questa coppia che, al terzo anno insieme, continua a crescere superando le difficoltà.

Hanno così raggiunto ottimi risultati, come la bandiera blu alla Regata di Malamocco e il primo posto alla Regata di Pellestrina, l’ultimo appuntamento remiero prima della Storica, ultima occasione per prendere le misure alle avversarie e scendere in Canal Grande con i coltelli (dei remi) affilati al punto giusto.

Margherita è alla sua terza partecipazione alla Regata Storica, ha una vogata elegante con la quale andrà a caccia della sua prima bandiera in Canal Grande.

Vally si dedica alle competizioni dal 2005, è originaria dell’isola di S. Erasmo, ha la voga nel sangue e sicuramente userà il suo naturale talento in questo sport per cercare di condurre la mascareta celeste verso una bandiera! Si allenano presso il G.S. Voga Veneta Mestre.

costantini_alban_rosso (1)Rosso: Francesca Costantini e Angelica Villegas Alban 

Terzo anno per la coppia delle giovanissime Francesca Costantini e Angelica Villegas Alban, che hanno esordito insieme per la prima volta alla Regata di Burano 2012 dove, qualificatesi per la partecipazione con un bel tempo, hanno gettato le basi del loro sodalizio.

Da quel momento, sotto la guida attenta e costante di Franco strigheta, sono andate sempre migliorando, riuscendo a conquistare la bandiera blu alla Regata Storica 2013. Nelle stagioni 2014 e 2015 sono diventate più forti e costanti nei risultati a cronometro e cominciato a raggiungere migliori piazzamenti in regata, come il bel terzo posto alla Regata di Malamocco

Scenderanno in Canal Grande per far valere l’esperienza acquisita, puntando a una bandiera. Si allenano presso la società Remiera Voga e Para Burano.

Shiavon_Scarpa_VerdeVerde: Luisella Schiavon e Debora Scarpa

Un equipaggio i cui nomi emozionano chi segue la voga veneta, rivali di molte regate dove hanno combattuto testa a testa sono oggi sulla stessa barca.

Luisella Schiavon è una regatante a 360°: ha iniziato la sua carriera da giovanissima, sotto la guida del padre, campione olimpico e di voga, Bepi Schiavon bufalo, e ha sempre proseguito con tenacia, seguendo i suoi consigli. Luisella è protagonista nella lotta per i primi posti in regata storica da quasi 30 anni ed è Regina del Remo in carica, nonché detentrice del record di vittorie alla Regata di Murano: con quella di quest’anno, è arrivata a 14 vittorie.

Debora Scarpa è alla sua 23° partecipazione in Regata Storica: una regatante fortissima, che ha vinto molto, campionessa super che può vantare in Regata Storica 3 bandiere rosse – l’ultima conquistata lo scorso anno -, 6 bandiere bianche, 5 bandiere verdi e due bandiere blu.

In questa prima stagione insieme hanno ottenuto ottimi risultati, ma possiamo aspettarci una crescita da queste due preparatissime atlete, che scenderanno in Canal Grande per puntare alla bandiera rossa. Si allenano a Venezia, presso la Remiera Francescana.

almansi_nardo-rosaRosa: Elena Almansi e Rossana Nardo

Un equipaggio di nuova formazione, che dal primo momento ha messo in acqua i remi all’unisono.

Rossana è una regatante esperta e versatile, abile sia come poppiera che come provina, per lei questa è la 12° partecipazione in Regata Storica, dove vanta 3 bandiere verdi, conquistate nel 1998, 1999 e 2001.

Elena voga fin da bambina, è figlia della campionessa Anna Campagnari e del campione delle caorline Marino Almansi. Dopo una lunga gavetta, negli ultimi anni  più di una volta era  arrivata a un soffio dalla qualificazione, che quest’anno ha conquistato al primo turno.

Questa nuova coppia, naturalmente affiatata, ha  condotto un’ottima stagione, conquistando la bandiera verde nelle Regate della Sensa e  S. Erasmo. Arrivano in Canal Grande per puntare alla terza bandiera della stagione. Si allenano a Venezia presso la Remiera Canottieri Cannaregio .

davanzo_caporal_arancioArancio: Luigina Davanzo e Mary Jane Caporal Arancio

Una coppia al primo anno insieme.

Luigina, poppiera esperta, viene da molti anni di voga, si è avvicinata a questo sport per passione e dopo  anni di pratica amatoriale si è dedicata alle  competizioni, dove da subito ha avuto successo, soprattutto come cronometrista eccezionale.

Mary Jane è la  prima regatante australiana a partecipare alla regata storica  , si è appassionata alla voga appena arrivata a Venezia, più di 20 anni fa , è istruttrice di voga e presidente dell’associazione Row Venice, una A.S.D che offre la possibilità di provare a vogare ai turisti in visita a Venezia.

La loro prima stagione insieme è stata caratterizzata da ottimi risultati a cronometro, che non hanno però corrisposto ai risultati conseguiti in regata. Scenderanno in Canal grande a caccia della loro prima bandiera insieme. La coppia si allena a Mestre  presso il G. S. Voga Veneta Mestre.

scaramuzza_mao_marronLa stagione 2015 vede per la prima volta sfidarsi tre Regine del Remo, su tre equipaggi differenti. Un grande ritorno sui campi di regata, quello di Anna Mao, che già nella stagione 2014 aveva acceso la curiosità degli appassionati di voga e l’agonismo delle avversarie. 

Anna Mao è tornata dopo una lunga pausa  sui campi di regata  la scorsa stagione, si era allontanata dalle regate dopo 8 vittorie consecutive, conseguite con Romina Ardit, insieme erano state le prime regine della voga veneta. Entrambe campionesse di canottaggio, avevano applicato per prime la disciplina di questo sport alla voga, e questo le aveva premiate, provocando anche una reazione positiva nell’ambiente della voga femminile che, dal quel momento, è divenuta sempre più competitiva. Quest’anno per Anna è la seconda stagione con Silvia Scaramuzza, anche lei campionessa di canottaggio e regatante esperta.  

Silvia alla Regata Storica ha già conquistato 2 secondi posti, nel 2012 e nel 2013. Si allenano al Lido, dove entrambe vivono, sotto la guida illustre di un altro Re del Remo, Bepi FongherSono un equipaggio determinato e molto forte  che ancora non è riuscito ad esprimere a pieno il potenziale.  Sono certamente tra le candidate alle prime posizioni. 

Una curiosità: Silvia Scaramuzza è una delle poche donne maestre d’ascia che lavorano alla costruzione di barche in legno tradizionali veneziane.

rogliani_curto_rvRiserva: Gloria Rogliani e Chiara Curto

Un equipaggio che alla prima stagione insieme non ha saputo trovare la vogata giusta per far correre la mascareta.

Regata di Pellestrina 2014

Pellestrina è l’sola più meridionale della laguna veneta lunga 10 km ma molto stretta, da una parte laguna dall’altra mare.
Nella prima settimana di agosto in occasione della festa della Madonna dell’apparizione ogni anno si svolge la sagra paesana, i colori della festa sono intesi e l’occasione coinvolge gli abitanti di tutta l’isola che numerosi scendono in riva, per la festa e per vedere la regata.

La regata di Pellestrina si segue dalle barche e lungo la riva in bicicletta

Regata di pellestrina 2014Il percorso è visibile da terra, l’usanza locale è quella di seguire le regate in bicicletta, così parallelamente ai rumori della gara in acqua provenienti dai barchini al seguito ci sono quelli dello “sciame di biciclette” che incitano dalla riva..

  • Partenza all’altezza del Cantiere Menetto
  • Canale di Pellestrina
  • giro del “paleto” all’altezza dell’ex macello località “La Mara”
  • ritorno e arrivo davanti al Santuario “Madonna dell’Apparizione.

Le gare sono tre , giovanissimi, campionesse e campioni, al termine delle regate passa la processione: la Madonna dell’apparizione per un attimo zittisce tutti, è un contesto in cui si respira l’atmosfera antica di un rito che celebra l’estate e il mare, in questo luogo di pescatori.

La Regata di Pellestrina 2014: una dura battaglia sotto la pioggia

L’edizione 2014 della regata di Pellestrina si è disputata sotto la pioggia, in un primo momento il vento forte proprio all’ora del ritrovo aveva messo in dubbio per qualche minuto la fattibilità delle gare.

Partenza con acqua contraria forte, sono buoni i numeri d’acqua sotto i pali e vicino alla riva: pronti via… le imbarcazioni incominciano subito a combattere.
Un ramo della regata segue, quasi avessero la calamita, Luisella Schiavon e Giorgia Ragazzi che pur partite sotto i pali con un numero vantaggioso, forti anche della conoscenza della dinamica della gara decidono di andare verso centro canale a intercettare l’altro gruppo di barche dove si mettono in testa tenendo il vantaggio di una posizione, quel tanto da poter controllare le avversarie e spostando così la regata verso il centro dove le condizioni di voga sono più dure per la corrente fortemente contraria.

Dietro di loro Anna Mao e Silvia Scramuzza, Valentina Tosi e Debora scarpa,  pronte ad attaccare.
Dall’altra parte del campo di gara “ sotto terra” intanto Erika Zane e Magda Tagliapietra conducono tatticamente, colpo su colpo una loro regata che anche grazie all’acqua migliore le porta seconde al paleto dopo le regine.
Le barche sono tutte molto vicine e la tensione è alta in procinto del palo, chi deve girare largo, chi a pari, la giuria da indicazioni precise e incoraggia le regatanti alla correttezza :“ chi sbaglia va a casa”…. “brave fie”.

Le barche arrivano tutte molto vicine la competizione è alta anche per le posizioni fuori bandiera,  unico equipaggio decisamente attardato, in parte danneggiato dalle onde dei barchini, l’arancio di Rossana Nardo e Sabrina Soleni, la coppia dopo i bei tempi alle selezioni non riesce ancora a confermarsi in regata.

La classifica della regata di Pellestrina 2014

  1.  ROSSO SCHIAVON LUISELLA – RAGAZZI GIORGIA
  2. VIOLA TAGLIAPIETRA MAGDA – ZANE ERIKA
  3. CANARIN SCARAMUZZA SILVIA – MAO ANNA
  4. MARRON TOSI VALENTINA – SCARPA DEBORA
  5. VERDE BUSATO MAIKA – CATANZARO ROMINA
  6. CELESTE TAGLIAPIETRA GIULIA – CURTO CHIARA
  7. ROSA DAVANZO LUIGINA – NORDIO ELISABETTA
  8. BIANCO COSTANTINI FRANCESCA – VILLEGAS A.  ANGELICA
  9. ARANCIO SOLENI SABRINA – NARDO ROSSANA
  10. RISERVA FAVARETTO MARGHERITA – ZANELLA VALLY

[jetpack_subscription_form title=”Ti è piaciuto l’articolo?” subscribe_text=”Iscriviti al nostro blog  per ricevere via email i nostri aggiornamenti!” show_subscribers_total=”1″]

Il sito della voga femminile

Arriva la primavera e si inizia a respirare aria di stagione remiera. Quest’anno dopo tanti propositi, inizia finalmente  a concretizzarsi un idea che “frullava” in testa ad alcune di noi da un po’ di tempo: realizzare un sito dedicato esclusivamente al mondo della voga femminile.

La nostra realtà a volte è lasciata,  per così dire,  un pò in “secondo piano” rispetto al più celebrato settore maschile. La stessa cosa si verifica anche in altri sport, a dispetto del fatto che invece quella dell’agonismo femminile è un realtà da tempo consolidata, nella quale si esprimono passione, determinazione ed alto valore tecnico. A fronte del nostro impegno e della nostra dedizione a questo sport che ormai tradizionalmente vede la partecipazione delle donne, noi vogliamo dare più rilievo al mondo della voga veneta femminile, in modo che essa possa continuare a prosperare ottenendo il riconoscimento che merita sia da parte del mondo della voga nel suo complesso, sia da parte delle istituzioni.

Questo sito vuole essere un luogo di incontro per le regatanti

Quella stessa identità che molte di noi portano con se in giro per la laguna nelle giornate di allenamenti e che diventa senso di appartenenza ad un luogo ed amore verso le sue tradizioni e verso tutta quella gente che ne incarna lo spirito. Chi ha la fortuna di vogare in “canalazzo” nel giorno della regata storica, sa che nel suo piccolo sta entrando a far parte attivamente della tradizione e della storia della città di Venezia. Noi come donne, vogliamo che tutti questi valori che ci appartengono, siano adeguatamente rappresentati in modo che possano manifestarsi in tutta la loro vitalità e forza!

[jetpack_subscription_form title=”Ti è piaciuto l’articolo?” subscribe_text=”Iscriviti al nostro blog  per ricevere via email i nostri aggiornamenti!” show_subscribers_total=”1″]